Upcoming Courses & Seminars

A proposito della BioGeometria

Introduzione alla BioGeometria: La BioGeometria è una scienza ambientale moderna fondata dall’Architetto e Scienziato Egiziano Dott. Ibrahim Karim (PhD, D.Sc. FIT, Zurigo), nel corso di un viaggio di ricerca iniziato quarant’anni fa. Abbiamo celebrato il  45° anniversario il 2 Settembre 2016 a Montreal (Canada) insieme al fondatore Dott. Ibrahim, alla sua famiglia, ai direttori europei di BioGeometria così come più di cento studenti di BG provenienti da tutto il mondo.

ibrahim-k

La BioGeometria è un linguaggio qualitativo-energetico del design delle forme, colori, suoni, e movimenti finalizzato a risuonare con ed amplificare una naturale combinazione energetico-qualitativa che introduce equilibrio nelle funzioni energetiche dei sistemi biologici.

La svolta nella ricerca del Dott. Karim è avvenuta con l’identificazione di una combinazione di qualità energetica comune a tutti i “luoghi di potere” energetici terrestri, che introduce un equilibrio energetico-qualitativo in tutti i sistemi viventi.

La BioGeometria utilizza i principi energetici della forma e le proporzioni geometriche per risuonare con ed amplificare uno speciale schema armonico naturale di associazioni energetiche, o “qualità energetica”.

biopower

Questa chiave energetico-qualitativa si trova nel centro dei sistemi energetici della Terra, dell’Universo e di tutti gli esseri viventi.

Dagli albori dell’umanità sono esistiti questi luoghi sulla Terra che abbiamo considerato dei luoghi speciali spirituali e di guarigione.

Cosa rende questi luoghi così speciali ? Questi luoghi sono i centri energetici della Terra e in virtù della loro naturale conformazione vi è presente una naturale combinazione energetico-qualitativa equilibrante che ora chiamiamo la “BioGeometria Tre” o più semplicemente “BG3”.

Ciò che è notevole è che l’introduzione della BG3 in qualsiasi sistema energetico dà inizio a un processo di automatico equilibrio energetico-qualitativo.

Questo “effetto di centratura” introduce equilibrio nel processo delle interazioni energetiche tra gli innumerevoli schemi armonici racchiusi in ogni sistema vivente. La BioGeometria utilizza le forme, fondate su un sistema di Proporzioni Armoniche di BG3, che risuonano con ed amplificano questa naturale qualità energetica armonizzante BG3.

La BioGeometria utilizza i principi energetici delle proporzioni geometriche per introdurre equilibrio nelle armoniche energetiche fondamentali dei sistemi biologici, all’interno della cornice generale di interazioni energetiche ambientali.

L’effetto della BioGeometria di “centratura energetico-qualitativa” è in relazione con l’ambiente energicamente equilibrato di BioGeometria e i sistemi biologici al suo interno. Una missione principale della ricerca ambientale di BioGeometria è stata quella di cercare ed evidenziare questo effetto tra una varietà di sistemi biologici (umani, piante ed animali) attraverso una ricerca scientifica indipendente.

La scienza della BioGeometria è diventata un punto di riferimento nell’armonizzazione dello stress ambientale geopatico ed elettromagnetico. I progetti esemplari di armonizzazione ambientale di BioGeometria dei villaggi svizzeri di Hemberg e Hirschberg, commissionati dal governo svizzero ed in collaborazione con il provider della telecom SwissCom, hanno mostrato un effetto notevolmente positivo sia sull’ambiente, che sul benessere e sugli indicatori della qualità della vita tra i residenti.

Questi progetti hanno condotto ad una interpolazione ufficiale nel Parlamento Svizzero riguardo le implicazioni sulla salute dei campi elettromagnetici (EMF), e sono stati strumentali nel riconoscimento dell’elettro-sensibilità (ora conosciuta come “iper-sensibilità elettrica o EHS”) come reazione allergica ad un’elevata esposizione alle EMF.

Un’ulteriore ricerca di BioGeometria ha confermato questa correlazione con un maggior benessere ed indicatori di qualità della vita, inclusa la riduzione di marcatori tradizionali di stress fisiologico.

E’ importante notare che la BioGeometria non è una forma di diagnosi o trattamento medico, ma piuttosto offre una nuova metodologia di soluzioni scientifiche a nuovi tipi di sfide ambientali che minacciano la nostra qualità della vita ed il nostro benessere.

Articoli di BioGeometry Europe

Sfortunatamente, nuovi studi stanno definitivamente collegando le radiazioni dei telefoni cellulari a problemi di salute nei bambini e nei bambini o nei feti in gestazione.

Una conferenza pediatrica tenuta al Baltimore Convention Center ha creato un forum per esperti della salute per discutere le nuove scoperte. Scienziati e dottori di Yale e Harvard sono stati particolarmente espliciti a proposito dei potenziali danni delle radiazioni del telefono cellulare sullo sviluppo del cervello dei bambini non ancora nati. Una correlazione è stata scoperta tra l’utilizzo del telefono cellulare durante la gravidanza e problemi comportamentali manifestati dal bambino nel corso dello sviluppo.

Esposizione alle radiazioni dei telefoni cellulari collegata all’handicap cognitivo ed al cancro

Ricerche dell’Ente Internazionale per la Ricerca sul Cancro hanno mostrato che i topi incinta esposti regolarmente a telefoni cellulari partorivano cuccioli che tendevano ad avere problemi di memoria ed iperattività. La Dott.ssa Martha Herbert del Massachusetts General Hospital e dell’Università di Harvard ha scoperto dei collegamenti tra l’autismo e il campo elettromagnetico dell’internet wireless. Il wireless si è scoperto, disturba la segnalazione ed il flusso di informazioni del calcio nel cervello, provocando agitazione nei bambini.

L’esposizione alla radiazione dei telefoni cellulari è stata collegata a diversi tipi di tumore, incluso il cancro al seno ed al cervello. Un Programma Nazionale Tossicologico negli USA ha rilevato una grossa correlazione tra l’utilizzo del telefono cellulare e i tumori al cervello ed al cuore. Infatti, il cervello dei bambini assorbe fino a 10 volte più radiazioni dalla tecnologia wireless degli adulti a causa del cranio più fine, esponendoli così a un più elevato rischio di invalidità e cancro al cervello.

Più è piccolo il bambino, più elevato è il rischio

L’adulto medio controlla il proprio telefono dozzine di volte al giorno, ed in alcuni casi più i 100 volte. Il cervello degli infanti e dei bambini piccoli è estremamente vulnerabile alle radiazioni dei telefoni cellulari, sia che siano nell’utero o vicino al genitore che controlla il telefono.

Quindi, è cruciale per le donne incinte tenere i propri telefoni cellulari lontano dal proprio ventre, specialmente quando si avvicina il termine della gravidanza. Idealmente, un dispositivo viva voce dovrebbe essere usato, mantenendo il telefono il più lontano possibile. I bambini piccoli dovrebbero essere limitati nell’uso dei loro telefoni, tablet o altri dispositivi collegati alla tecnologia wireless.

Evidenza di impatti negativi delle radiazioni wireless su bambini presentata alla Conferenza Pediatrica di Baltimora

Aggiornamenti & News dei Social Media

Unable to display Facebook posts.
Show error

Error: (#4) Application request limit reached
Type: OAuthException
Code: 4
Please refer to our Error Message Reference.